Riserva No Kill Torrente Vertosan (Avise)

Tipologia e principali caratteristiche della riserva di pesca

Il torrente Vertosan, in virtù della sua origine nivo-glaciale, presenta acque limpide e cristalline per quasi tutto il periodo dell'anno, ad eccezione dei primi giorni di caldo primaverile, quando la fusione delle nevi determina un considerevole incremento delle portate in alveo e una certa torbidità.

Il torrente Vertosan è riserva di pesca no kill dalla sorgente alla foce, quindi per tutto il suo sviluppo pari a circa 9 km.

Le caratteristiche più notevoli di questa riserva di pesca sono la natura incontaminata e la quasi totale assenza di pressioni antropiche lungo il corso d'acqua e nella vallata, e, soprattutto, la presenza accertata di popolazioni selvatiche di trota fario mediterrranea. La buona vocazionalità ittica di questo torrente e la sua naturalità hanno infatti permesso il mantenimento di questa interessante popolazione di pregio, che si è mantenuta nei secoli grazie alla naturale riproduzione della fauna ittica. Un corso d'acqua adatto a chi ama pescare in un ambiente alpino autentico, alla ricerca di elusivi animali selvatici più che di pesci trofeo.

Tecniche e consigli di pesca

Nella riserva del torrente Vertosan si pratica la pesca no kill alla trota.

Dato il notevole sviluppo della riserva occorre adattare le tecniche alle diverse condizioni in cui ci si trova, tendono sempre presente che il torrente ospita popolazioni selvatiche di trota fario mediterranea, elsuive edi taglia medio piccola.

Nei mesi caldi è consigliato pescare in particolare nelle ore mattutine.

Accessibilità e percorribilità riserva

La riserva è raggiungibile salendo dall’abitato di Avise, 10km circa a monte di Aosta lungo la SS26. Da Avise si sale percorrendo la strada regionale fino alla località Vedun, dove è necessario posteggiare la macchina nel posteggio adiacente al ponte da cui e poi possibile iniziare a pescare addentrandosi nel vallone. È Anche possibile salire dall’abitato di Saint-Nicholas in questo caso fino alla località Vens.

Vi è quasi sempre la necessità di percorrere alcune decine di minuti di cammino prima di accedere al torrente, questo permette al pescatore di godere di un torrente naturale e lontano da pressioni antropiche.

Aree di interesse presenti in zona

La riserva si trova immersa in un caratteristico vallone alpino, dominato dal Mont Fallère. La vallata offre ai visitatori numerosi itinerari da percorrere a piedi, lungo i quali sono presenti anche rifugi alpini in cui è possibile soggiornare o godere delle specialità locali, quali il Rifugio Mont Fallère.

Per maggiori informazioni cliccate QUI, PER VISUALIZZARE LA SEZIONE DEDICATA ALL'AREA