Riserva Turistica Torrente Artanavaz (Etroubles, St. Oyen, St. Rhémy)

Tipologia e principali caratteristiche della riserva speciale di pesca

La riserva turistica di pesca del torrente Artanavaz si sviluppa per circa 3 km. Inizia in corrispondenza del ponte carrozzabile a valle della confluenza con il torrente Saint-Rhémy in località Cerisey e termina poco prima dell’abitato di Etroubles, in corrispondenza della presa d’acqua a scopo idroelettrico in località L’Ilette.

Ad inizio estate è possibile trovare acqua bianca e portate elevate, soprattutto nel pomeriggio, a causa della fusione dei nevai presenti nel bacino idrografico. Per la maggior parte dell'anno comunque il torrente offre condizioni idonee per la pesca sia come portate che trasparenza dell'acqua. La quota media è di circa 1300 m slm.

Tecniche e consigli di pesca

La riserva di Saint-Oyen è caratterizzata dalla presenza di numerose piccole buche, che si alternano a raschi medio lunghi, secondo il tipico andamento dei torrenti montani.

La pesca con esca naturale e la pesca a spinning possono essere praticate con successo in tutto il tratto. Buone soddisfazioni si possono ottenere in particolare con camole del miele e lombrichi di terra. Per la pesca a mosca si consiglia la parte iniziale e centrale del tratto, caratterizzata da maggior naturalità e dalla presenza di alcuni interessanti correntini.

Accessibilità e percorribilità riserva

Saint Oyen è raggiungibile in 20 minuti di automobile da Aosta (20 km circa), seguendo la strada statale nr. 27 del Gran-San-Bernardo.

La riserva è facilmente accessibile lungo tutta la sua lunghezza perché costeggiata da un facile sentiero.

Aree di interesse presenti in zona

Non disturbata dal turismo di massa, la valle del Gran San Bernardo, offre panorami suggestivi e autentici esempi di tradizioni locali.

In estate il Colle del Gran San Bernardo permette un passaggio verso la Svizzera ricco di storia, alternativo al traforo; nei pressi del lago, sono visitabili l’ospizio dei canonici costruito da San Bernardo di Mentone nel 1045 e il canile dei celebri cani San Bernardo.

Più a valle, nei suggestivi borghi medioevali di Saint-Rhémy ed Étroubles, posti lungo la via Francigena, è possibile gustare piatti tipici della tradizione gastronomica valdostana come lo jambon alla brace di Saint-Oyen e lo Jambon de Bosses, un prosciutto DOP dalla maturazione speciale prodotto solo in questa zona.

Per maggiori informazioni cliccate QUI, PER VISUALIZZARE LA SEZIONE DEDICATA ALL'AREA