Riserva Turistica Lago Verney (La Thuile)

Tipologia e principali caratteristiche della riserva di pesca

Il lago ha una superficie di circa 20.000 mq e presenta zone profonde (>10m ) e zone a minor profondità (< 5m). Tutte le rive risultano accessibili e sono prive di vegetazione arborea. L’acqua, in arrivo da un piccolo immissario e da numerose risorgive di falda, risulta cristallina e limpida fino a molti metri di profondità.

Tecniche e consigli di pesca

Quando la giornata è favorevole è possibile mantenere a lungo la postazione di pesca, anche se conviene probabilmente muoversi lungo il perimetro del lago e fare una pesca di ricerca. È consentito l’uso di una sola canna armata con un massimo di due ami con esche naturali, oppure pesca a mosca, all’inglese o valsesiana, con massimo tre mosche, o infine la pesca a cucchiaino.

Come esca naturale sono molto valide le camole del miele oppure la pasta modellata, consigliato amo n. 6-8 e finali 0,20-0,22. Per lo spinning l’artificiale più adatto è senz’altro lo stretto ondulante di forma allungata color argento. Si tenga presente che sono presenti anche animali di taglia interessante, che possono richiedere esche specifiche.

Il meteo può cambiare molto rapidamente, per cui è d’obbligo avere sempre con se vestiti caldi e antivento. La taglia minima di cattura è di 25 cm, come per tutte le riserve turistiche.

Accessibilità e percorribilità riserva

Il lago del Verney dista pochi km dall’abitato di La Thuile, facilmente raggiungibile con la strada statale nr. 26 diretta al Passo del piccolo San Bernardo..

È possibile lasciare la macchina a pochi minuti a piedi dal lago. L’accesso all’acqua è ovunque agevole, con sponde quasi interamente percorribili e prive di alberi, in quanto ci si trova al di sopra del limite di quota della vegetazione arborea.

Aree di interesse presenti in zona

La riserva si trova a pochi km dall’abitato di La Thuile che presenta numerose attrazioni e occasioni di svago, tra cui impianti di risalita aperti anche in este, per camminate in quota e discese in mountain bike. Ancora più vicino è Il colle del Piccolo San Bernardo, valico alpino transfrontaliero raggiungibile in auto, collega la Valle d'Aosta con la val d'Isere (Francia) ed è usato come via di transito sin dall'antichità, come testimoniano i numerosi reperti archeologici e storici che vi si trovano.

Sul fondovalle, in località Pré-Saint-Didier si può usufruire delle famose terme.

Per maggiori informazioni cliccate QUI, PER VISUALIZZARE LA SEZIONE DEDICATA ALL'AREA