Osiglia

Comune italiano della provincia di Savona in Liguria. Il paese di Osiglia si estende ai piedi del Monte Settepani (1387 mt. sul livello del mare) ed è collegato alla Riviera Ligure di Ponente attraverso il Colle del Melogno, attraverso il quale sono facilmente raggiungibili le località rivierasche, in particolare Finale Ligure e Calice Ligure. Il suo toponimo risalirebbe al vocabolo preromano ausa(fonte) o dalla parola in lingua latina aucellus (uccello); nel XII secolo viene citata come Oselega. 

Il territorio della valle Bormida, ove è ubicato il paese di Osiglia, era compreso nei possedimenti della Marca Aleramica (AIeramo, personaggio di discendenza franca) ; una delle tre Marche, insieme alla Obertenga e all'Arduinica, che delimitavano la zona detta Liguria nei secoli IX-XI e che si erano formate dalla divisione della grande Marca Anscarica voluta da Berengario II re d'Italia. 

Il comune di Osiglia è situato in un'area collinare interna nell'alta valle del torrente Osiglietta, affluente destro della Bormida di Millesimo, sulle Alpi liguri, poco a monte dell’omonimo lago artificiale. 

Circondato da una fitta vegetazione tra cui spicca un gran numero di castagneti di cui fanno parte due esemplari “monumentali”, il “Castano della Valle” e il “Tecchio di Gamba”, rispettivamente con circonferenze di tre e cinque metri. E proprio il sottosuolo di questi stessi boschi è ricco di svariate varietà di funghi, tra le più prelibate e ambite dai cercatori.