Parco del Frignano, Parco dei Sassi, Parco del fiume Secchia

Il Parco regionale del Frignano, detto anche Parco regionale dell'alto appennino modenese, è un'area naturale protetta con una superficie di 15.000 ettari. Fiore all'occhiello del parco la presenza del monte Cimone massima vetta dell'Appennino settentrionale, e il vicino orto botanico con numerose varietà protette di fiori spontanei. Luogo ideale per muoversi immersi nel verde, godendo dei panorami e della meravigliosa natura che vi circonda. Il territorio offre una ricca rete sentieristica da avventurarcisi in mountain bike, o facendo trekking. Meta ambita anche dai più accaniti fungaioli, sempre pronti a contendersi il pregiato tesoro racchiuso tra i boschi del parco. Parco dei Sassi è un’area naturale protetta situata sull’Appennino modenese immediatamente prossimo alla pianura, sul versante destro della valle del fiume Panaro. È caratterizzato dalla presenza di tre spettacolari picchi rocciosi definiti storicamente "sassi" che sovrastano l’area circostante, facendo da guardiani silenziosi alla vallata. Con i suoi oltre cento chilometri di sentieri, il parco offre ai numerosi visitatori una vasta scelta tra; passeggiate tranquille, trekking, percorsi a cavallo o in mountain bike, ed escursioni, attraverso strette gole, boschi, radure, castagneti, agglomerati rurali e resti di antiche fortificazioni medioevali. Parco del fiume secchia è situato poco a nord della Via Emilia tra le province di Modena e Reggio Emilia. Essa tutela una zona dell'estensione di 260 ettari e comprende, oltre alla cassa di espansione, un tratto fluviale di sei chilometri assicurando la protezione e la conservazione degli habitat, della flora e della fauna all’interno del parco. Numerosi sono i punti d’interesse tra cui ricordiamo : “L’Acetaia” , il “giardino dei frutti antichi” e “l’orto botanico delle erbe rare palustri”.