Varsi

Varsi (Värz in dialetto parmigiano) è un comune italiano situato nella valle del Ceno facente parte di quei comuni che compongono la Comunità montana valli del Taro e Ceno. 

Varsi sorge in val Ceno ai piedi del Monte Dosso, su un altopiano alla destra del torrente Ceno. 

Il centro abitato è circondato da boschi e alti speroni rocciosi e la storia del luogo si perde nei millenni. 

Il territorio infatti risultava abitato già nel Mesolitico, epoca a cui risalgono le tracce di alcuni accampamenti di cacciatori rinvenute nei pressi del santuario di Nostra Signora della Guardia nella località di Tosca. Il primo insediamento umano stabile di cui si conservano le testimonianze appartiene all'età del bronzo: nei pressi della frazione di Rocca si trovano i resti del villaggio protostorico di Groppo Predellara, sorto nel XVII secolo a.C e abitato fino al 1200 a.C. circa. 

In epoca romana la zona della media val Ceno estesa fino a Bardi era detta pagus Salutaris, distretto cui appartenevano quelli che nella Tabula alimentaria traianea di Velleia sono indicati come saltus praediaque Varisto, ossia i boschi e i fondi di "Varisto" o "Varissio", antico nome di Varsi; oggi il territorio comunale conserva varie tracce di insediamenti rustici romani, tra cui alcune vestigia nella località Marsaia di Pessola, al confine col pagus Medutius dell'attuale comune di Valmozzola. 

In tutto il suo territorio si possono trovare numerosi borghi e chiese medievali, tra cui: la Chiesa di San Pietro apostolo, Chiesa di Santa Maria immacolata, Castello di Varsi e il castello di Golaso.


Offerte in zona