Consorzio Forestale Guinadi

Il Consorzio Forestale di Guinadi è nato grazie ad un gruppo di persone accomunate dall’amore per il proprio paese, Guinadi, piccola frazione collinare del comune di Pontremoli (MS).

Il trascorrere del tempo ha rischiato di cancellare quanto di buono avevano fatto le passate generazioni ed ora, dopo tanti anni, il paese e il territorio circostante hanno l’opportunità di risorgere (rinascere).

Il CFG è stato istituito nel giugno 2007, riunisce la quasi totalità delle famiglie di Guinadi e tanti di coloro che vi tornano appena possibile, per trascorrere il tempo libero lontano dal caos cittadino, serenamente in mezzo alla natura.

L’obiettivo del CFG è sostanzialmente la riqualificazione di Guinadi e di un’area di circa 250 ettari di terreni, in gran parte a bosco di castagno. Il primo passo è stato la regolamentazione della raccolta dei funghi e dei piccoli frutti, anche per evitare che i castagneti fossero scambiati per una pattumiera o deteriorati dal passaggio incontrollato.

Il CFG ha l’ambizioso progetto di recuperare e rendere redditizi i secolari boschi di castagno, che senza un’adeguata manutenzione rischiano di essere inghiottiti da loro stessi, per favorire le rinomate produzioni dell’area: funghi porcini, castagne, frutti di bosco, in particolare, mirtilli.

I FUNGHI

I funghi che troverete nel consorzio Forestale Guinadi, sono all'interno del sistema del fungo IGP di Borgo val di Taro.

Per "Fungo di Borgotaro", nella tradizione e nel commercio locale, si intendono le quattro specie di porcino Boletus edulisBoletus aereusBoletus aestivalis e Boletus pinophilus. Il riconoscimento I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta) è stato ottenuto nel 1993 dal Ministero e nel 1996 dalla CEE.