Banner

ristorante manubiola


Tutto intorno una natura incontaminata, perfetta nella sua bellezza, popolata soprattutto da boschi di castagni in mezzo ai quali nascono e crescono funghi porcini famosi ovunque per il loro sapore. Qui a Bergotto, tra Borgotaro e Berceto, è nato nel 1976 il ristorante Manubiola, quando Arnerio costruì ex novo la struttura che ancora oggi ospita la trattoria, il negozio di alimentari e la locanda.
Fino al 2009 della gestione dell'azienda se ne è sempre occupata Anastasia, moglie di Arnerio. Oggi sono Liliane e Didier, i due figli di Arnerio e Anastasia, a continuare e tenere viva l'attività. Tra i fornelli regna Liliane, che, senza perdere mai di vista la tradizione della cucina parmense, riesce a ritoccare i menù con un pizzico di creatività e fantasia.
L'eccellenza del menù del ristorante sono i funghi, naturalmente quando è stagione, e la cacciagione.
Molto consigliati gli antipasti: crostini di gunghi freschi, tortini ai funghi porcini, crostini ai funghi, torte di patate al lardo di colonnata, polenta fritta con il sugo di cinghiale, salumi del territorio parmense.
Tra i primi da non perdere i tagliolini (fatti in casa come tutta la pasta) con il sugo di funghi freschi, i tortelli di patate con il sugo di funghi o di tartufo, i tagliolini alle ortiche con speck e tartufi, la zuppa di funghi.
Anche i secondi sono speciali. Si comincia dai funghi porcini ripieni per passare al cinghiale in umido con polenta e funghi trifolati. Favoloso poi il tris di funghi, composto da funghi fritti, trifolati e in griglia. Da assaggiare anche l'agnello fritto o alla griglia o il filetto di maiale al tartufo. Molto ricercato il tuorlo d'uovo impanato e fritto con all'interno i funghi prugnoli.
Tra i dolci eccitano il gusto i lamponi con il sorbetto. Molto buoni anche la torta ai frutti di bosco, la zuppa inglese, la crostata di limone e pinoli, la torta di castagne e noci, il semifreddo alla castagna con la salsa di cachi.
La riserva dei vini, oltre ad un ottimo lambrusco della casa, propone varie etichette dei Colli Piacentini, dei Colli di Parma, vini toscani, vini piementosi e trentini.